Il bolognese per turisti

Avete sentito parlare del progetto “Il bolognese per turisti” nato dalla collaborazione tra Aeroporto Marconi Bologna e l’associazione Succede solo a Bologna? Si tratta di un corso di dialetto bolognese trasmesso sui monitor presenti nella varie aree del Terminal …

Questa é la prima “lezione”:

Annunci

Pillola n.3: la statua del Nettuno

Sempre a due passi da Piazza Maggiore si trova il terzo segreto di Bologna: il dito della statua del Nettuno che visto dalla Sala Borsa sembra un fallo in erezione…

fontana del nettuno

Continua a leggere

Pillola n.2: “panis vita, canabis protectio, vinum laetitia”

Lontano dalle mura di Bologna, esattamente all’incrocio tra via Indipendenza e via Rizzoli, se osservate la volta del Canton de’ Fiori noterete questa scritta in latino la cui traduzione é: “Il pane è vita,  la cannabis è protezione, il vino è allegria”Continua a leggere

La terza cerchia di mura: la Circla

La Terza Cerchia di mura: la Circla

La terza cerchia di mura, denominata circla, corrisponde agli attuali viali di circonvallazione e alle loro 12 porte.  Le mura vennero costruite secondo l’antica tecnica della muratura “a sacco”: Continua a leggere

La seconda cerchia di mura: la cerchia dei Mille

La terza cerchia di mura: la cerchia dei mille

Questa cerchia venne detta dei Torresotti per le piccole torri che sormontavano le porte ma è anche conosciuta come Cerchia dei mille. Queste nuove mura avevano un avevano un tracciato circolare, mentre le prime mura erano di forma quadrata. Continua a leggere

La prima cerchia di mura: la cerchia di Selenite e le Quattro Croci

La prima cerchia di mura: la cerchia di Selenite.

Il primo giro di mura venne realizzato alla fine del quinto secolo sotto il pericolo incombente delle invasioni barbariche utilizzando grandi blocchi di selenite ricavati dagli edifici più antichi sacrificati per l’occasione, misurava sette-otto metri in altezza e due di spessore. Continua a leggere

Breve introduzione sulla storia delle mura di Bologna

In molte città d’Italia, alla fine del secolo scorso, le mura medievali e le relative porte vennero considerate improvvisamente inutili e per la maggior parte demolite. Di queste mura oggi restano solo brevi tratti e in alcuni punti conservano un fossato o la porta,  testimonianza di un passato medievale. Continua a leggere